Artisti in Sala Lalla Romano: Dario Ghibaudo

21/11/2015

Biblioteca Nazionale Braidense, Sala Lalla Romano, Via Brera, 28 - Milano

La curva di Peano

Dario Ghibaudo

A cura di Gabriella D’Ina

Coordina Antonio Ria

Dario Ghibaudo nasce a Cuneo nel 1951. Nella prima metà degli anni Ottanta si trasferisce a Milano, dove attualmente vive. Il suo lavoro è caratterizzato da una ricerca che utilizza l’ironia per analizzare la società, le sue contraddizioni e i suoi disagi con uno sguardo lucido e provocatorio che si esprime con un linguaggio formale a volte scanzonato e disilluso. È in questo contesto che si innesta la sostanza concettuale del Museo di Storia Innaturale, un progetto a cui l’artista lavora dal 1991, documentato in parte dal volume Guida al Museo di Storia Innaturale, pubblicato da Allemandi. L’obbiettivo è quello di creare un Museo, di cui ogni nuova mostra viene concepita come un’ipotetica Sala, un Museo che vuole individuare i segnali del rapporto spezzato tra umanità e natura. La comune provenienza cuneese crea un legame con Lalla Romano e un ulteriore legame è dato da una scultura in pietra, del 1996, La curva di Peano, che Ghibaudo ha dedicato al grande matematico Giuseppe Peano, prozio di Lalla Romano. La scultura è posta sui bastioni della città di Cuneo (vedi foto).

Ingresso libero fino a esaurimento posti.